Udine, 29/05/2017

AIPEM A SOSTEGNO DELL’ASSOCIAZIONE FRIULANA DONATORI DI SANGUE CON UNA CAMPAGNA CHE SCUOTE LE COSCIENZE

La nuova strategia comunicativa è stata curata gratuitamente da AIPEM per scuotere i giovani a donare

Scuotere le coscienze dei giovani friulani. Spingerli a farli riflettere sulle ragioni che li bloccano a mettere a disposizione il loro sangue per salvare vite e permettere la realizzazione di farmaci salvavita. La nuova strategia comunicativa messa a punto gratuitamente dall'agenzia di Paolo Molinaro - presentata sabato 27 maggio, in apertura dell'Assemblea annuale AFDS all'Auditorium Comelli della Regione FVG – interpella direttamente le coscienze di chi potrebbe donare, lo dichiara, ma poi non fa seguire i fatti alle intenzioni: “Vorrei, ma non dono. Perché?”.
 
L'interrogativo rappresenta quello scatto etico secondo cui la motivazione, oltre all'aspetto solidale, è data dalla coscienza di essere in buona salute.

L'iniziativa rientra nel progetto SoloGrazie promosso da Aipem rivolto alle onlus e alle realtà no profit che si avvalgono, senza alcun esborso, della consulenza d’agenzia.

Il progetto SoloGrazie, partito un anno fa, rientra nell'attività di responsabilità sociale dell'azienda e rappresenta il primo strumento, unico in questo genere, con cui gli esperti di comunicazione e marketing, a titolo volontario, prendono per mano le associazioni e le guidano per accrescere la loro visibilità e reputazione.

L'AFDS di Udine, dopo l'AIDO (Associazione Donatori Organi), Il Melograno e la Comunità Piergiorgio, ha affidato la comunicazione agli esperti d’agenzia per incidere maggiormente sul territorio. In queste settimane si stanno tessendo le reti anche nell’area di Pordenone.
 
La sensibilizzazione al dono del sangue verrà effettuata tramite una campagna a forte impatto giocata sul bianco e nero, con le scritte in rosso (a richiamare il colore del sangue) e le gigantografie di due volti, una ragazza e un ragazzo, persi nel vuoto, spenti, a cercare le ragioni di un non-dono che in realtà non sussistono, e quel PERCHÉ a caratteri cubitali che veicola la voce della coscienza e induce finalmente una riflessione seria e matura.

“Siamo orgogliosi di essere supporter di queste iniziative benefiche: il nostro obiettivo è inviare messaggi d'impatto alla cittadinanza per arruolare donatori, come pure lo stesso iter è stato adottato per l'Associazione Donatori di Organi e, in futuro, per tutte quelle associazioni che si occupano di implementare la salute collettiva”, ha dichiarato Paolo Molinaro, presidente di Aipem e ideatore del progetto SoloGrazie.
 
ELENCO NEWS